Percorso formativo”Lettura orale con reading finale”

Progetto di Laboratorio di propedeutica alla lettura orale” a cura di Savina Dolores Massa

Presentazione del Progetto

Il presente Progetto rappresenta un intervento volto a sostenere e promuovere l’interesse verso l’arte orale del narrare purtroppo in via d’estinzione, e si articola intorno alle seguenti finalità didattiche: valorizzare, attraverso la comprensione e l’analisi, un testo letterario nelle sue intenzioni, stile e musicalità; lo sguardo interiore nei confronti di se stessi e degli altri spesso incapace di esprimersi in parole e perfino in pensiero producendo un dramma dell’allontanarsi dalla lettura che può risultare irreversibile; il recupero e la salvaguardia della memoria attraverso il ricordo altrui da trasformare in nostro; l’analisi della differenza di ciascun occhio sulle parole; la consapevolezza di sé; la presa d’atto del diritto a esprimere la propria individualità narrativa mai omologabile, affiancando un autore attraverso la nostra voce unica al mondo anche nei “difetti”.

Obiettivi generali

  • Sensibilizzare sull’importanza della lettura ad alta voce alta come i vecchi cantori delle piazze con la collettività o attorno a un fuoco in una cucina di famiglia. Accrescere l’arte del conquistare con la voce.
  • Creare, attraverso lo stimolo dell’empatia con un testo, un percorso di maggiore affinità con lo scrittore, utile a comprendere meglio le origini di ogni scrittura specifica.

Obiettivi specifici:

  • Esercizi di rilassamento guidato. Suggerire percorsi individuali per la ricerca della propria espressività attraverso il risveglio delle emozioni.
  • Educare al piacere del sapersi esprimere con maggior controllo della voce anche nella vita quotidiana. Voce che spesso ci rimane sconosciuta al di fuori del suo consueto uso.
  • Ritenere la propria voce un perfetto strumento musicale capace di emettere note, emozioni violente, pacate, urlate. Come ogni musica anche la pausa rappresenta suono, rappresenta necessità.
  • Le letture verranno accompagnate dal Gruppo, quando necessario, dall’utilizzo di semplici strumenti musicali o oggetti sonori.
  • La nostra voce donata, condivisa, è il miglior gesto d’amore inventato dall’Umanità.

Contenuti dell’offerta formativa

Nella prima fase del laboratorio è fondamentale un minimo di approccio con gli esercizi di rilassamento del corpo e della mente, che sappiano condurre inizialmente alla scoperta di sé, poi, conseguentemente, all’arte dell’immedesimarsi in persone, oggetti inanimati, animali, situazioni. Imparare l’arte della finzione diventando altri da se stessi (insultarsi, imparare ad urlare, imparare a ridere, imparare a cadere per terra, imparare ad alzarsi, posizionarsi l’uno di fronte all’altro a specchio) al fine di una maggiore conoscenza delle personalità differenti che si ritrovano nei libri. È possibile ottenere la conquista della fiducia, favorendo inizialmente la formazione di coppie, che si raccontano. La gestualità, la scioltezza sono metodi per liberare la voce dagli imbarazzi che spesso ci accompagnano. La mimica facciale allo stesso modo può essere aiuto, poiché fondamentale allo sguardo altro. Questo approccio al rilassamento favorisce uno spirito di gruppo di lavoro e una conseguente fiducia nei confronti di un piccolo mondo, una società in miniatura.

Destinatari:

Il Progetto è rivolto a utenti maggiorenni – in numero non superiore a 20 unità che decideranno di arricchirsi culturalmente e socialmente attraverso le opportunità loro offerte, approfondendo e scoprendo le personali capacità attraverso la lettura espressiva che susciti interesse e mai monotonia.

Date del Laboratorio: Novembre 2018: 7 / 14 / 21 / 28 /Dicembre 2018: 5 / 12. Più una sera intera per la serata conclusiva. Giorno proposto: mercoledì dalle 17.00 alle 20.00

È previsto un Esito Scenico aperto al pubblico quale conclusione del percorso (data da concordare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *